Home Musei Galleria Nazionale di Arte Antica

Galleria Nazionale di Arte Antica

Galleria Nazionale di Arte Antica

Diana e le ninfe sorprese da Atteone

La Galleria nacque nel 1957 con un atto di indirizzo politico sancito dal Commissario Generale del Governo con Decreto n. 195 del 12 dicembre 1957, nel quale si legge: E’ istituita, con effetto dal 14 dicembre 1957, una Galleria d’Arte Antica temporaneamente situata nel castelletto del Parco di Miramare. La stessa sarà per ora formata da una raccolta di quadri di data non posteriore al 1860.

Tale limite temporale non teneva conto delle acquisizioni che la Soprintendenza, fin dal 1938, andava negoziando alle mostre di arte contemporanea né di quelli che sarebbero stati gli incrementi patrimoniali successivi. Ai quarantatre dipinti che costituivano il nucleo originario, vale a dire la Collezione Mentasti, si aggiunsero infatti, nel tempo, quelli che potremmo identificare in quattro nuclei distinti: due di arte antica, ovvero le collezioni Tito Miotti e Histria, e due di arte moderna, vale a dire il Corpus Gino Parin e la Collezione d’arte moderna della Soprintendenza. In concomitanza con l’imminente riallestimento museale presso le Scuderie del Castello di Miramare, si è ritenuto di esporre anche un’accurata selezione che documenti, con sculture e dipinti, il panorama artistico locale della prima metà del XX secolo. Inoltre, al fine di creare di un legame con il Museo Storico del Castello di Miramare, è stato positivamente valutato anche l’inserimento di un gruppo di opere provenienti dalla Collezione di Massimiliano d’Asburgo, nella sezione di arte antica dedicata alla pittura dell’Ottocento.Le opere sono attualmente in deposito.

Galleria fotografica della Galleria Nazionale di Arte Antica

Torna su

Sviluppato con Plone CMS, il sistema open source di gestione dei contenuti