Home Tutela del patrimonio culturale Alienazioni, denunce di trasferimento e prelazioni

Alienazioni, denunce di trasferimento e prelazioni

Autorizzazione all’alienazione

Gli enti pubblici ed equiparati necessitano di preventiva autorizzazione per l’alienazione dei beni di proprietà aventi più di cinquant’anni che risultino di interesse culturale.

Per tali soggetti è quindi necessario procedere alla verifica dell'interesse per accertare se le cose da alienare rivestano interesse culturale. In caso di verifica positiva, dovrà essere trasmessa alla Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia una richiesta di autorizzazione ad alienare, completa dell'indicazione del provvedimento di tutela, dei dati catastali aggiornati, della planimetria del bene, dell'indicazione della destinazione attuale, di quelle ipotizzate per il futuro e del programma degli interventi conservativi.

La Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio propone la richiesta di autorizzazione ad alienare alla Commissione regionale  per il patrimonio culturale del Friuli Venezia Giulia.

La Commissione regionale per il patrimonio culturale  provvede al rilascio dell'autorizzazione, definendo le condizioni cui è subordinata l'alienazione.

Denuncia di trasferimento

Gli atti che trasferiscono in tutto o in parte la proprietà o la detenzione di beni culturali, appartenenti a soggetti diversi da Enti pubblici ed equiparati, devono essere denunciati dall’alienante o dal cedente la detenzione entro trenta giorni dalla stipula dell’atto. La denuncia deve essere trasmessa alla Soprintendenza.

pdf Procedura prelazione - (pdf, 6850 KB)

Prelazione

Il Ministero, la Regione o altro ente pubblico territoriale hanno facoltà di acquistare in via di prelazione i beni (con esclusione di quelli appartenenti a enti demaniali) alienati a titolo oneroso al medesimo prezzo stabilito nell’atto di alienazione o al medesimo valore attribuito nell’atto di conferimento.

Riferimenti normativi

La procedura è disciplinata dagli articoli dal 53 al 59 del Codice dei beni culturali e del paesaggio, per quanto concerne l' alienazione e altri modi di trasmissione, e dagli articoli 60, 61,62 , per quanto riguarda la prelazione.

Torna su

Sviluppato con Plone CMS, il sistema open source di gestione dei contenuti