Home Dichiarazione di accessibilità

Dichiarazione di accessibilità

Il sito internet del Segretario regionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per il Friuli Venezia Giulia è stato realizzato con l'obiettivo di rispettare tutti i requisiti di accessibilità previsti dalla Legge numero 4 del 9 gennaio 2004, Disposizioni per favorire l'accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici e della Direttiva recante linee guida per il Piano di comunicazione coordinata dei siti web degli istituti afferenti al Ministero per i Beni e le Attività Culturali per la loro accessibilità e qualità: Direttiva Ministero.

Di seguito riportiamo i 22 requisiti tecnici di accessibilità e le 5 linee guida del Piano di comunicazione, con indicazione delle modalità con le quali sono stati soddisfatti e delle tecniche di verifica adottate.

Requisito 1

Realizzare pagine e oggetti in esse contenuti con tecnologie definite da grammatiche formali pubblicate, utilizzando le versioni più recenti disponibili quando sono supportate dai programmi utente. Utilizzare elementi ed attributi in modo conforme alle specifiche, rispettandone l'aspetto semantico.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: questo sito è stato realizzato con l'Open Source Content Management System Plone, progettato in modo da avere accessibilità e usabilità ottimali, in conformità alle linee guida sull'accessibilità dei contenuti web (WCAG v1.0). Tutte le pagine del sito sono XHTML Strict.
Tecnica di verifica: tutte le pagine sono state controllate con il validatore del W3C.

Requisito 2

Non è consentito l'uso dei frame nella realizzazione di nuovi siti.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: Il sito non utilizza frame e il CMS Plone non consente l'utilizzo di frame.

Requisito 3

Fornire una alternativa testuale equivalente per ogni oggetto non di testo presente in una pagina e garantire che quando il contenuto non testuale di un oggetto cambia dinamicamente vengano aggiornati anche i relativi contenuti equivalenti predisposti. L'alternativa testuale equivalente di un oggetto non testuale deve essere commisurata alla funzione esercitata dall'oggetto originale nello specifico contesto.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo:Il CMS Plone ha un campo obbligatorio per il testo alternativo all'immagine (attributo ALT). Non è possibile inserire un'immagine senza il testo alternativo. Non sono presenti altri oggetti non testuali.
Tecnica di verifica: la presenza del campo ALT in tutte le immagini è stata verificata attraverso il software di validazione Cynthia Says - Web content Accessibility Report. I singoli autori hanno verificato la correttezza logica delle descrizioni inserite.

Requisito 4

Garantire che tutti gli elementi informativi e tutte le funzionalità siano disponibili anche in assenza del particolare colore utilizzato per presentarli nella pagina.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: tutte le funzionalità sono state rese disponibili anche in assenza del colore. Ad esempio la sezione corrente è evidenziata anche con il tag "strong" e i link sono tutti sottolineati. Dove non evidenti, le funzionalità sono state indicate nel testo, vedi la possibilità di zoom nella galleria fotografica.
Tecnica di verifica: Esame a campione delle pagine del sito.

Requisito 5

Evitare oggetti e scritte lampeggianti o in movimento le cui frequenze di intermittenza possano provocare disturbi da epilessia fotosensibile, disturbi della concentrazione o che possano causare il malfunzionamento delle tecnologie assistive utilizzate. Qualora esigenze informative richiedano comunque il loro utilizzo, avvisare l'utente del possibile rischio prima di presentarli e predisporre metodi che consentano di evitare tali elementi.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: non sono state utilizzate scritte lampeggiati o in movimento.

Requisito 6

Garantire che siano sempre distinguibili il contenuto informativo (foreground) e lo sfondo (background), ricorrendo a un sufficiente contrasto (nel caso del testo) o a differenti livelli sonori (in caso di parlato con sottofondo musicale). Un testo in forma di immagine in genere è da evitare ma, se non è possibile farne a meno, deve essere realizzato con gli stessi criteri di distinguibilità indicati in precedenza.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: il contenuto informativo e lo sfondo sono stati realizzati tenendo conto della differenze di luminosità e di colore secondo gli algoritmi indicati nel Decreto Ministeriale 8 luglio 2005, Requisiti tecnici e i diversi livelli per l'accessibilità agli strumenti informatici, allegato A, "Verifica tecnica e requisiti tecnici di accessibilità delle applicazioni basate su tecnologie internet", paragrafo 2, lettera d).
Tecnica di verifica: tutta la grafica del sito è stata verificata con il software Colour Contrast Analyser 1.0 di Webaccessibile.

Requisito 7

Utilizzare mappe immagine sensibili di tipo lato client piuttosto che lato server, eccetto nel caso in cui le zone sensibili non possano essere definite con una delle forme geometriche predefinite indicate nella DTD adottata.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: il sito non utilizza mappe immagine sensibili e il CMS non ne consente l'inserimento.

Requisito 8

Se vengono utilizzate mappe immagine lato server, fornire i collegamenti di testo alternativi necessari per poter ottenere tutte le informazioni o i servizi raggiungibili interagendo direttamente con la mappa.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: il sito non utilizza mappe immagine lato server e il CMS non ne consente l'inserimento.

Requisito 9

Per le tabelle dati usare gli elementi (marcatori) e gli attributi previsti dalla DTD adottata per descrivere i contenuti e identificare le intestazioni di righe e colonne.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: al momento della verifica il sito non utilizza tabelle. Il CMS Plone comunque, crea automaticamente tabelle con marcatori e attributi previsti per descrivere i contenuti e identificare le intestazioni di righe e colonne.

Requisito 10

Per le tabelle dati usare gli elementi (marcatori) e gli attributi previsti nella DTD adottata per associare le celle di dati e le celle di intestazione che hanno due o più livelli logici di intestazione di righe o colonne.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: al momento della verifica il sito non utilizza tabelle dati.

Requisito 11

Usare i fogli di stile per controllare la presentazione dei contenuti e organizzare le pagine in modo che possano essere lette anche quando i fogli di stile siano disabilitati o non supportati.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: l'impaginazione di questo sito è realizzata attraverso fogli di stile e senza l'uso di tabelle. La pagina è inoltre strutturata in modo da essere letta chiaramente anche con i fogli di stile disabilitati.
Tecnica di verifica:i fogli di stile sono stati validati con il W3C CSS Validation Service. La leggibilità delle pagine in assenza di css è stata verificata attraverso la funzionalità di disabilitazione dei fogli di stile presente nei browser più comuni.

Requisito 12

La presentazione e i contenuti testuali di una pagina devono potersi adattare alle dimensioni della finestra del browser utilizzata dall'utente senza sovrapposizione degli oggetti presenti o perdita di informazioni tali da rendere incomprensibile il contenuto, anche in caso di ridimensionamento, ingrandimento o riduzione dell'area di visualizzazione e/o dei caratteri rispetto ai valori predefiniti di tali parametri.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: il layout del sito si adatta alle diverse risoluzioni video e al ridimensionamento o ingrandimento dei caratteri da molto piccoli a molto grandi, senza sovrapposizioni o perdita di informazioni.
Tecnica di verifica: esame a campione di più pagine attraverso browser, risoluzioni video e dimensioni dei caratteri diverse.

Requisito 13

Qualora si utilizzino le tabelle a scopo di impaginazione: [...]

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: il sito non utilizza tabelle per l'impaginazione.

Requisito 14

Nei moduli (form), associare in maniera esplicita le etichette ai rispettivi controlli, posizionandole in modo che per chi utilizza le tecnologie assistive la compilazione dei campi sia agevolata.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: ad ogni campo delle form del sito sono state associate in maniera esplicita e posizionate in modo corretto le etichette.
Tecnica di verifica: verifica di compilazione dei form con mouse e tastiera, con il browser testuale Lynx e con lo screen reader Jaws.

Requisito 15

Assicurarsi che le pagine siano utilizzabili quando script, applet, o altri oggetti di programmazione sono disabilitati oppure non supportati.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: disabiltando javascript le funzionalità mancanti sono assolutamente marginali e non pregiudicano la fruizione del sito, tanto da non rendere necessaria alcuna alternativa testuale.

Requisito 16

Garantire che i gestori di eventi che attivano script, applet oppure altri oggetti di programmazione o che possiedono una propria specifica interfaccia, siano indipendenti da uno specifico dispositivo di input.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: sono stati utilizzati comandi indipendenti dal dispositivo di input ed ogni elemento dotato di una specifica interfaccia può essere gestito in modalità indipendente dal dispositivo.

Requisito 17

Garantire che le funzionalità e le informazioni veicolate per mezzo di oggetti di programmazione, oggetti che utilizzino tecnologie non definite da grammatiche formali pubblicate, script e applet siano direttamente accessibili.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo:utilizzando la tastiera si è verificato che le funzionalità e le informazioni siano accessibili.

Requisito 18

Qualora un filmato o una presentazione multimediale siano indispensabili per la completezza dell'informazione fornita o del servizio erogato, predisporre una alternativa testuale equivalente sincronizzata in forma di sotto-titolazione e/o di descrizione vocale, oppure predisporre un riassunto o una semplice etichetta per ciascun elemento video o multimediale, tenendo conto del livello di importanza e delle difficoltà di realizzazione nel caso di presentazioni in tempo reale.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: il sito non contiene filmati o presentazioni multimediali.

Requisito 19

Rendere chiara la destinazione di ciascun collegamento ipertestuale (link) con testi significativi anche se letti indipendentemente dal proprio contesto oppure associare ai collegamenti testi alternativi che possiedano analoghe caratteristiche esplicative. Prevedere meccanismi che consentano di evitare la lettura ripetitiva di sequenze di collegamenti comuni a più pagine.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: la destinazione di ogni link è stata resa chiara con testi significativi. I link esterni al sito sono provvisti di apposito avviso e, per evitare la lettura ripetitiva di sequenze di collegamenti comuni a più pagine, è presente un link che permette di saltare ai contenuti della pagina.
Tecnica di verifica: verifica a campione delle pagine del sito

Requisito 20

Se per la fruizione del servizio erogato in una pagina è previsto un intervallo di tempo predefinito entro il quale eseguire determinate azioni, è necessario avvisare esplicitamente l'utente, indicando il tempo massimo utile e fornendo eventuali alternative per fruire del servizio stesso.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: il sito non utilizza funzionalità a tempo.

Requisito 21

I collegamenti presenti in una pagina devono essere selezionabili e attivabili tramite comandi da tastiera, tecnologia in emulazione di tastiera o tramite sistemi di puntamento diversi dal mouse.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: tutti i colegamenti presenti sul sito sono attivabili da tastiera, tecnologie in emulazione di tastiera o sistemi di puntamento diversi dal mouse, in quanto realizzati in XHTML rispettando la distanze e le indicazioni del DM 8 luglio 2005.
Tecnica di verifica: verifica a campione delle pagine del sito attraverso dispositivi diversi dal mouse.

Requisito 22

In sede di prima applicazione, per i siti esistenti, in ogni pagina che non possa essere ricondotta al rispetto dei presenti requisiti, fornire un collegamento a una pagina che li rispetti, contenga informazioni e funzionalità equivalenti e sia aggiornata con la stessa frequenza della pagina originale, evitando la creazione di pagine di solo testo. Il collegamento alla pagina accessibile deve essere proposto in modo evidente all'inizio della pagina non accessibile.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: il sito rispetta i presenti requisiti e non sono quindi state realizzate versioni alternative.

Direttiva recante linee guida per il Piano di comunicazione coordinata dei siti web degli istituti afferenti al Ministero per i Beni e le Attività Culturali per la loro accessibilità e qualità

Linea guida 1: adottare gli standard e gli strumenti messi a punto dalla Direzione Generale per l’Innovazione tecnologica e la promozione, sviluppati nell’ambito del Progetto MINERVA e del Progetto MICHAEL, in particolare gli strumenti per la qualità e l’accessibilità dei siti web culturali e la descrizione delle risorse digitali.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: per la realizzazione del sito sono stati utilizzati gli strumenti messi a punto dalla Direzione Generale per l’Innovazione tecnologica e la promozione, in particolare il Kit di progettazione per siti web di soggetti culturali pubblici, le Linee guida di MINERVA per la qualità dei siti web, il Test di qualità e accessibilità.

Linea guida 2: favorire la riconoscibilità e la visibilità dell’identità dell’istituzione.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: la testata del sito, costituita da logo del Segretariato, nome dell'istituzione e logo del MiBACT, è presente in tutte le pagine. La home page contiene la presentazione del'istituzione ed una sintesi dei contenuti e degli obiettivi del sito. In tutte le pagine è presente, a piè di pagina, l'indirizzo fisico del Segretariato. In alto a sinistra è presente il selettore di lingua che consente di consultare il sito in lingua italiana o in lingua inglese.

Linea guida 3: favorire la trasparenza.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo:  in ogni pagina viene mostrata la data dell'ultimo aggiornamento e un link alla redazione che cura i contenuti. Nel piè di pagina è presente il collegamento alla pagina delle note legali. All'interno del sito sono contenuti tutti i dati pubblici previsti dal Codice dell'Amministrazione Digitale (D.Lgs. 82/2005).

Linea guida 4: Favorire l’accesso dei soggetti disabili ai siti Web.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: sono stati applicati i requisiti di legge di cui sopra.

Linea guida 5: adottare una strategia per la qualità dei contenuti di un sito web e per l’adesione a reti telematiche di settore.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: specifiche sezioni del sito sono state create allo scopo di contribuire alla diffusione della conoscenza del patrimonio culturale. Alcuni contenuti sono stati mappati attraverso metadati creati secondo le direttive del Progetto PICO.

Linea guida 6: adottare una strategia per l’archiviazione sistematica dei contenuti soggetti a scadenza e per la conservazione a lungo termine dei siti web.

Metodologia di raggiungimento dell'obiettivo: il Content Management System Plone immagazzina nel database tutte le modiche apportate al sito e mantiene in memoria tutti i contenuti soggetti a scadenza, in modo da renderne possibile il recupero.

Torna su

Sviluppato con Plone CMS, il sistema open source di gestione dei contenuti